Maestra corregge l’alunno: “Zebra si scrive con due B”

Come si scrive “zebra”? Servono una o due B? Se a chiederselo è un bambino, potrebbe essere assolutamente normale.

 Ma se questo viene corretto da una maestra, facendo un errore, le cose cambiano eccome.

“No, non si scrive così, ci vuole la doppia”, avrebbe detto – come riporta il Corriere – una maestra di una scuola elementare in provincia di Milano, la Antonio Gramsci di Vittuone. A confermare il tremendo errore è stato il dirigente dell’istituto, Pasquale Aprea: “Sì, è vero, l’insegnante ha sbagliato — ha detto — ma quanto rumore per una sciocchezza, un incidente che può capitare. L’estate scorsa, in occasione della Maturità, sul sito del Miur scrissero tracce con la I ma non vi fu tutto questo rumore“.

La correzione (errata) è stata fatta da una maestra di sostegno su un compito di un alunno di disabile che le è stato assegnato. Il dirigente giura si tratti di un errore unico, mai successo in passato e che non si ripeterà: “Io avevo già parlato con la docente e verificato che si fosse trattato di un caso isolato – ha detto al Corriere – che non avesse commesso altri errori analoghi. E’ stata una strampalatezza. Ma ormai si era sparsa la voce tutto il paese“. Già, perché sebbene i genitori del bambino della zebra con due B non avessero sollevato il caso, ci ha pensato un altro papà a chiamare la redazione di un quotidiano locale. E così la “zebbra” è uscita dalla scuola. Diventando virale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.