La madre è stanca del figlio diventato troppo arrogante, ecco come decide di dargli una lezione…

“Sono abbastanza grande da poter decidere per me stesso. Mi guadagno i soldi da solo” sono due frasi che molti genitori sentono ripetersi dai propri figli adolescenti. Ma questa mamma ne ha avuto abbastanza ed ha deciso di dare una bella lezione al proprio figlio.

 

Aaron HAvisham, 13 anni, gestisce un canale Youtube, nel 2015 ha iniziato a monetizzare (cioè guadagnare) il suo lavoro. Ma il successo gli ha dato un po’ alla testa.

Secondo la madre, Aaron ha iniziato a trascurare la scuola e ad avere diversi atteggiamenti arroganti, come se pensasse di non aver nulla da perdere. Aaron pensava di poter vivere con i propri soldi.

Un giorno la madre stanca del suo atteggiamento gli ha scritto una lettera per cercare di fargli capire la realtà. La lettera, che avrebbe dovuto insegnargli il valore della famiglia, è stata pubblicata su Facebook, e poco dopo è diventata virale.

“Caro Aaron,
Dal momento che hai dimenticato di avere solamente 13 anni, e che io sono il genitore, e che ritieni di non dover essere controllato, penso che tu abbia bisogno di una lezione di indipendenza.
Inoltre dato che mi hai rinfacciato che ora stai facendo i soldi e quindi sarebbe facile per te ripagarmi di tutte le cose che ti ho comprato quando eri piccolo, se ora vuoi utilizzare tutto quello che abbiamo in casa devi contribuire alle spese.

Affitto: $430
Elettricità: $115
Internet: $21
Cibo: $150

Dovrai buttare anche la spazzatura il lunedì, il mercoledì ed il venerdì, così come pulire casa e passare l’aspirapolvere. Dovrai tenere il bagno pulito, cucinarti il cibo da solo e pulire quello che sporchi.
Se non lo farai, ti addebiterà $30 ogni volta che lo farò io.
Se invece decidi di tornare ad essere mio figlio, invece del mio coinquilino, possiamo rinegoziare i termini del contratto.

Con affetto
Mamma”

Cosa ne pensate della lettera di questa madre? Geniale o senza senso? CONDIVIDETE i vostri pensieri con noi e se vi fa piacere CONDIVIDETE anche questo post su Facebook

 

FONTE  http://www.actionweb24.com/

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.