Pestata a sangue da immigrati: “Così mi hanno presa a pugni”

 

Aggredita a Ferrara giovedì sera: “Erano cinque persone di colore”. La Lega Nord scende in piazza: “Ora ronde in zona Gad”

 Sandra è stata pestata a sangue da cinque stranieri che volevano rapinarla.

 

È successo a Ferrara, nella zona dell’Acquedotto, alcune sere fa. Il volto di Sandra porta ancora i segni delle ferite e del violento pestaggio.

“Non ricordo se mi abbiano colpita prima che io svenissi o se fossi già svenuta e loro continuassero a pestarmi – racconta la donna a Dalla Vostra Parte – L’unica cosa che mi ricordo è la mia testa che sfiora la panchina e i loro pugni sul lato destro della faccia. Mi sono svegliata con dolore alle costole. Quando ho aperto ho aperto gli occhi ero circondata da persone di colore che se la sono data a gambe levate”.

I cinque immigrati non sono stati ancora ritracciati. “Dopo poche ore erano già libere”, racconta la donna. “Non sono state riconosciute perché io i volti non riesco a ricordarli. E le telecamere non li hanno ripresi”. A denunciare per primo la vicenda è stato il leghista Nicola Lodi, che ha annunciato ronde nella zona dell’aggressione. “Essere aggrediti, picchiati, lasciati in un paro al freddo e svegliarsi confusi e derubati non credo sia il risultato di una città tranquilla”, aggiunge Sandra.

 

FONTE  http://www.actionweb24.com/

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.