Primo ministro bomba: “altro che profughi, sono invasori musulmani”. Scoppia la polemica.

Il capo del governo ungherese Viktor Orbàn ha definito il fenomeno dell’immigrazione che sta colpendo l’Europa.

Non ha usato mezzi termini per riferirsi agli immigrati stessi: semplicemente degli invasori che, con la complicità dell’Unione Europea, stanno portando a termine il piano di Gerorge Soros.

Invasori musulmani” sono proprio i termini utilizzati dal ministro, che non ha intenzione di accoglierne nemmeno uno.

Durante un’intervista al giornale tedesco ha affermato: “Non consideriamo queste persone come profughi musulmani, li riteniamo invasori musulmani”.

E’ seguito, inoltre, l’invito ai leader europei di avere rispetto per l’Ungheria.

E, come sottolinea Il Populista “il premier ha chiarito che l’allocazione di fondi all’Ungheria da parte di questa struttura non è legata all’accoglienza degli invasori, in quanto Budapest ha aperto il suo mercato alla libera concorrenza.

Alla fine dello scorso anno, la Commissione Europea ha avviato una vertenza contro Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca per il loro rifiuto del programma di quote obbligatorie che però nessuno ha rispettato.”

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...