Roma, clandestini del Gambia tentano di abusare di una 15enne: salvata da una pattuglia di carabinieri

COLLEFERRO (ROMA) – Due clandestini del Gambia aggrediscono e tentano di stuprare una giovane italiana di 15 anni. Grazie all’intervento tempestivo di una pattuglia di carabinieri riesce ad evitare le conseguenze peggiori. Le due bestie africane avevano permesso di soggiorno scaduto, che ci facevano ancora in Italia?

Aggrediscono una quindicenne e tentano di usarle violenza, arrestati dai carabinieri di Colleferro. Due immigrati provenienti dal Gambia, con permesso di soggiorno scaduto e quindi già soggetti ad espulsione dal territorio italiano, sono stati arrestati dagli uomini del Nucleo Operativo Radio Mobile della Compagnia di Colleferro, per i gravissimi reati di violenza privata e lesioni.

La terribile storia si è verificata venerdì sera quando la pattuglia del Norm si trovava a transitare in un luogo solitamente piuttosto frequentato. Qualcosa nell’atteggiamento di una ragazza ha richiamato l’attenzione dei militari, i quali arrestando l’auto di servizio hanno visto affrettarsi la giovane presso di loro.
Visibilmente concitata e scossa, la ragazza ha mostrato gli indumenti danneggiati cercando di spiegare che due uomini, allontanatisi alla vista dei carabinieri, l’avevano avvicinata, bloccata e palpeggiata, intenzionati a proseguire oltre.

La giovane nel suo racconto ha ricordato che ha cercato di divincolarsi, ma solamente la vista della pattuglia dell’Arma ha distolto i due delinquenti dalle loro azioni malevoli, facendoli fuggire.
I componenti della pattuglia hanno attivato con immediatezza la ricerca dei due stranieri, rintracciandoli all’interno di un ristorante cinese e procedendo subito al loro fermo.
Dopo la identificazione, i due sono stati rinchiusi in cella; si trovano ancora a Velletri, in attesa del processo e dei successivi provvedimenti.

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...