Rimorchiava, e poi…Macron e il suo bodyguard, spuntano le foto che terremotano la Francia

Le rivelazioni su Alexandre Benalla, il bodyguard di Emmanuel Macron, non si placano. Il settimanale francese Closer rivela che  era iscritto a Tinder, la popolare applicazione per incontri. Il risvolto piccante è che le foto pubblicate sulla app lo ritraevano proprio vicino al presidente francese. Una scelta fatta ovviamente per farsi bello nei confronti di eventuali prede, ma decisamente fuori luogo. Benalla viene ora accusato di essersi esposto, oltre al cattivo gusto di utilizzare la posizione lavorativa per guadagnare credito agli occhi di donne interessate a una relazione, al pericolo di geolocalizzazione, come riporta Il Giornale. Per immaginare un incontro, infatti, Tinder richiede di specificare la posizione in cui ci si trova in quell’ istante. Insomma, non il massimo per la sicurezza del presidente francese.

Potrebbero interessarti anche...