La capotreno anti-rom: “Chiedo scusa, ho sbagliato. Il rom era davanti a me e non voleva scendere”

Ho sbagliato. In quel preciso momento, davanti a me c’era un rom che si rifiutava di scendere. Io non mi sono davvero accorta che il microfono fosse acceso”. La capotreno che ha cacciato i rom sulla tratta Milano Cremona si è pentita di aver detto quelle parole all’altoparlante: “I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c…”.

Attraverso i suoi colleghi ha chiesto scusa. Ma Trenitalia, riporta il Corriere della Sera, ha avviato un’indagine interna e non si è ancora espressa sui provvedimenti che intende adottare, ma al momento sembra che l’ipotesi più probabile sia la sanzione, e non il licenziamento.

Potrebbero interessarti anche...