Lezione dell’immigrato ai buonisti: “Gli italiani non sono razzisti, ma stufi. Chi non lavora torni al suo paese” (Video)

La lezione di un immigrato africano, un lavoratore rispettoso delle leggi italiane, ben integrato, che lavora e paga le tasse, ai buonisti radical chic che vogliono riempire in Italia di terroristi e fankazzisti finti profughi: “Non è vero che gli italiani sono razzisti. Sono stufi. Chi non lavora deve tornare al proprio paese”.

Il video di questo anonimo immigrato, in Italia da 15 anni, è stato condiviso sulla sua pagina ufficiale da Matteo Salvini e in 3 minuti esprime le verità che per anni la sinistra buonista e i radical chic di casa nostra hanno sempre nascosto. “Bisogna lavorare, se non hai voglia torna a casa tua da dove sei venuto. A vederli così – spiega a proposito degli stranieri che delinquono -, io che sono africano, mi vergogno. Non è giusto”.

Di fronte a chi ruba e, magari, si prende anche un sussidio statale o una qualche forma di assistenza, lo sfogo è tutto italiano: “Se guardo la mia busta paga, e vedo le tasse che lascio allo Stato, mi girano i c***”. “Quando un video vale più di mille articoli di giornale! – è il commento del leader leghista e ministro degli Interni – Alla faccia di Onu e buonisti…”. Per inciso, l’immigrato integrato saluta il leghista con un caloroso “Vai avanti, fai il tuo lavoro”.

Con fonte Libero Quotidiano

Potrebbero interessarti anche...